1943. Alle origini di un nuovo inizio

Inviato da massimo il 18 Novembre 2013 - 6:22pm
Il convegno promosso dall’Istituto Parri si focalizza sul 1943 come tornante essenziale per la collocazione della storia della guerra e della resistenza nella storia dell’Italia contemporanea. Nella crisi – sociale, politica, militare, di regime – del 1943 vengono d’un lato a precipitare le contraddizioni e i pesanti
limiti della partecipazione italiana al conflitto, mentre d’altro lato negli eventi di quell’anno si prefigurano e si pongono le basi delle vicende che investiranno il paese nei mesi successivi: la ripresa dell’antifascismo, l’emergere di generazioni e componenti fasciste che animeranno la Rsi, la profonda diversificazione
dell’esperienza dei territori tra città e campagna, tra nord e sud, il distacco definitivo di ampie porzioni di popolazione dal regime, l’emergere di un nuovo protagonismo operaio nella mobilitazione contro la guerra e poi nell’impegno partigiano.
L’ipotesi su cui poggia il convegno si fonda sulla convinzione che una rilettura dei fatti e degli eventi del 1943 sia fondamentale nella comprensione non solo della nascita, delle caratteristiche e dello sviluppo della guerra partigiana, ma più in generale della stessa storia del fascismo e della fase di impianto della democrazia repubblicana e del sistema dei partiti nell’Italia postbellica. La riflessione e la discussione che si intendono proporre con questo convegno sono in altre parole guidate dall’obiettivo di problematizzare e storicizzare il periodo 1940-45, rileggendo e rielaborando i risultati della ricerca sinora condotta, nonché proponendo nuovi e possibili indirizzi di studio e approfondimento delle indagini a venire.
 
I. Il 1943 nella storia d’Italia
Venerdì 29 novembre 2013
Sala Tassinari, Cortile d’Onore di Palazzo d’Accursio, piazza Maggiore 6
ore 9.30-13.00
Saluto della Presidente del Consiglio Comunale di Bologna, Simona Lembi
Saluto dell’Assessore regionale alla Cultura Massimo Mezzetti
La resistenza prima della Resistenza
Luca Baldissara, Università di Pisa
Brusio e grida. La dissoluzione del regime fascista (autunno 1942- estate 1943)
Marco Fincardi, Università di Venezia
Le radici della Rsi
Luigi Ganapini, Università di Bologna
Contadini e partigiani tra guerra e crisi di regime
Gian Paolo Ghirardini
Buffet presso la sede dell’Istituto Parri, via Sant’Isaia 20
 
II. Vivere in guerra
Venerdì 29 novembre 2013
Sala Refettorio ex Convento di San Mattia sede dell’Istituto Parri, via Sant’Isaia 20
ore 14.30-18.30
La scelta delle armi e le violenze del 1943
Javier Rodrigo, Universitat Autònoma de Barcelona
La guerra aerea
Claudia Baldoli, University of Newcastle
Operai in guerra
Stefano Gallo, Università di Pisa – Cnr di Napoli
Alimentazione di guerra
Alberto De Bernardi, Università di Bologna
 
III. Istituzioni e autorità locali in guerra
Sala Refettorio ex Convento di San Mattia sede dell’Istituto Parri, via Sant’Isaia 20
Sabato 30 novembre 2013
ore 9.30-18.30
I prefetti (Capi della Provincia)
Marco De Nicolò, Università di Cassino
I podestà
Tommaso Baris, Università di Palermo
I parroci
Gianluca Fulvetti, Università di Pisa
I federali
Mimmo Franzinelli
 
IV.  Guerre in Emilia
La società nello specchio dei partiti
Lorenzo Bertucelli, Università di Modena e Reggio Emilia
Buffet presso la sede dell’Istituto Parri, via Sant’Isaia 20
Le campagne padane
Roberto Parisini, Università di Ferrara
La borghesia estense e gli scontri interni al fascismo: il periodo badogliano, i difficili inizi del RSI, l'uccisione del
federale Ghisellini e la lunga notte
Antonella Guarnieri, Museo del Risorgimento e della Resistenza di Ferrara - Istituto di Storia
Contemporanea Ferrara
I prigionieri alleati e l’avvio della Resistenza in Emilia-Romagna
Marco Minardi, Istituto Storico di Parma