San Valentino d'arte

Inviato da Anonimo (non verificato) il 4 Febbraio 2011 - 9:21am

San Valentino. Milioni di persone in questo particolare giorno dell'anno perdono la testa cercando il giusto regalo per "lui" o per "lei" oppure per scegliere il ristorante più romantico... nel raggio di 800 Km! Per fortuna, a queste ovvietà, offrono un'alternativa una serie di mostre in giro per l'Italia dedicate all'amore.

L'iniziativa ha, tra gli altri, l'obiettivo di avvicinare le persone all'arte, mostrando, ad esempio, la magnificenza dei grandi cicli di affreschi nei Palazzi di rappresentanza dove spesso vi si trovava un sala de "Il Trionfo dell'Amore". A dimostrazione del fatto che gli uomini hanno sempre visto l'amore come un punto immancabile dell'esistenza umana. Molti i musei che propongono iniziative per innamorati. Tra questi segnaliamo:

Palazzo Milzetti a Faenza, sarà aperto con la mostra "Trionfo d'Amore: gli amori del repertorio letterario delle decorazioni di Palazzo", il 13 febbraio 2011.

Il Museo di Antichità di Torino promuove la mostra straordinaria dal titolo "Museo segreto. Amore ed Erotismo nell'Antichità", per mostrare reperti a tema erotico di età romana. La mostra durerà dal 11 al 13 febbraio 2011

Il Museo Archeologico Nazionale di Palestrina (Rimini) propone un interessante percorso fatto attraverso il commento di alcune opere del museo. Tale percorso è stato denominato "Un amore... mitico!. Gli amori traditi. L'amore e il mito raccontati dalle collezioni del Museo di Palestrina (Rm)" e si terrà il 12 febbraio 2011.

Iniziativa un po' meno "di contenuto" è la comunque ottima trovata di far pagare le coppie un biglietto solo al posto di due. A ribardire il concetto del "siamo una cosa sola". Partecipano molti musei a questa iniziativa, come il Museo Civico Palazzo Bonomi Gera di Ripatransone (Ap) che per il 12 e 13 febbraio 2011 metterà anche a disposizione un fotografo per immortalare gli innamorati in una sala del Palazzo. L'iniziativa si chiamerà "Innamorarsi al Museo"

Ma adesso una domanda mi sorge spontanea: se il giorno di San Valentino gli allergici alla ricorrenza si nascondevano nei musei per confortarsi tra tempere e marmi, dove andranno adesso?